lunedì 15 gennaio 2018

LE RIVOLUZIONI DEI DUE MATTEO






Questo 2018 offre una situazione astrale, per quanto riguarda le RS, davvero particolare in quanto ci apprestiamo ad avere almeno tre pianeti del calibro di Marte, Saturno e Plutone, a poca distanza tra loro e una situazione quindi spesso piuttosto difficile da gestire con una RS a meno che non sia ben studiata. Inoltre, proprio ai primi di marzo, esattamente il 4, si verificheranno le tanto attese, da molti, elezioni politiche che, con questa situazione astrale, non promettono nulla di buono. Terzo fattore, da non sottovalutare affatto, è che il leader della Lega Nord avrà proprio la data topica delle elezioni nei  fatidici  20 giorni attorno al compleanno ma anche il suo corrispettivo di nome, leader della parte avversa, ossia Renzi, al momento del compleanno ha avuto un poderoso stellium in Capricorno da gestire e che gli ha segnato il suo anno astrologico. Allora, cosa si prevede per questo anno, che abbraccia un appuntamento così importante per i due Matteo, sotto il profilo astrale?

Iniziamo con Matteo Renzi, che sembra specializzato nella sopravvivenza a RS terribili, i cui risultati però si sono anche puntualmente visti. Stavolta la sua RS segnala innanzi tutto una certa propensione a traumi: è bene quindi che Matteo, che va spesso in montagna a sciare, adoperi una particolare attenzione perché potrebbe essere soggetto a brutte cadute. Molta  energia gli viene richiesta in questo anno per ritirare su le percentuali in caduta libera del suo Partito. Dalla RS c’è da attendersi problemi a 360° ma anche un tipo di situazione che il Nostro sembra prediligere: solo contro tutti, il che lo terrà molto impegnato e gli permetterà di scaricare, almeno in parte, le negatività astrali di questo anno.

Ben diversa la situazione del Leader della Lega, Matteo Salvini. Avendo ancora un po’ di tempo a disposizione, magari potrebbe farsi indicare dove passare il compleanno ma, come dicevamo all’inizio, non sarà una scelta semplice, vista la situazione planetaria che si prospetta. Allora anche per lui potrebbero esserci sorprese inaspettate sul piano della salute, ma soprattutto una possibilità concreta che i risultati non vadano, per lui, nella direzione sperata. E’ anche vero che vi è una remota possibilità che possa ricoprire un ruolo di primo piano ma molto stressante per lui, di qui una decisa somatizzazione dello stress, ma per come si prospetta la situazione dopo l’Election Day, con il nuovo sistema di legge elettorale, la probabilità maggiore è che il Nostro resti assai deluso dal suo risultato personale e che si prepari ad affrontare un periodo davvero duro.

Insomma, per i due Matteo, parafrasando una famosa canzone, non sarà un’avventura questo 2018. In bocca al lupo e vinca il migliore.


Di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati



venerdì 12 gennaio 2018

LA NUOVA RS DI ANTONIO






Il 2018 sembra essersi aperto positivamente per Antonio Logli che, vinto il ricorso con il Comune dove abita, ha ottenuto il passaggio in ufficio, dove sembra si occuperà di inserimento dati e, comunque, non a contatto con il pubblico, in attesa che il prossimo 14 marzo si pronunzi la Corte d'Appello di Firenze ed ovviamente Antonio punta all'assoluzione. Proprio in queste ore, per bocca del suo avvocato, sembra emergere da parte sua l'ipotesi che la moglie Roberta sarebbe potuta andare all'estero, contando su amicizie e  soldi personali che, in qualche modo, avrebbe portato con sé.
Interessante la sua RS per il 2018 e che pertanto coinvolge anche la data dell'Appello. A nostro avviso ci potrebbero essere dei colpi di scena, sebbene non necessariamente positivi per Antonio che, al contrario, malgrado il suo nuovo atteggiamento positivo verso i giornalisti, si prepara ad avere un anno molto impegnativo. La nuova posizione lavorativa ma non solo,  dovrebbe portargli un maggior afflusso di soldi, puntualmente segnalati, ma anche la possibilita' di aprirsi nuove prospettive tramite scritti o comunicazione o comunque, nei limiti della sua situazione, anche  di frequenti spostamenti. Saranno possibili anche problemi connessi alla famiglia e ai figli o ai genitori.

Interessanti le RS del figlio e della scomparsa: in ambedue ritorna il concetto di denaro che arriva, ma nel caso di  Roberta è denaro che la Nostra non riceve. Inoltre è possibile che la sentenza d'Appello lasci tutti con l'amaro in bocca: in tal senso, la RS di Roberta è molto negativa, segnalando una verità lontanissima dall'arrivare  a soluzione, mentre il figlio sarà in disaccordo con il verdetto.

Insomma, che sia condannato o meno, cosa sia successo a Roberta in quella lontana e fredda notte in cui scomparve forse non lo si saprà mai.


Di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati


lunedì 1 gennaio 2018

LUNA PIENA DI GENNAIO 2018







 












Si tratta di quella che i Pellerossa chiamavano “Luna Piena del Lupo” in quanto i branchi di lupi si aggiravano ululando in cerca di cibo. Si tratta in questo caso anche di una Super Luna, caratterizzata dalla particolarità di essere molto vicina alla Terra, il che la farà sembrare assai più grande e luminosa del solito. Sotto il profilo astrologico, troviamo il Sole congiunto a relais a Plutone/Venere/Saturno nonché in aspetto positivo da un lato a Nettuno e dall’altro alla congiunzione Marte/Giove.

Avremo innanzitutto un periodo caratterizzato da un clima di vera e propria restaurazione, dove le riforme subiranno una battuta d’arresto o si limiteranno soltanto a dei piccoli cambiamenti gattopardiani, in particolar modo riguardo la promulgazione di leggi e norme a tutela delle donne. Potranno anche accadere atti eclatanti, fino all’esibizionismo, che coinvolgono proteste, rivolte o comunque azioni aggressive. Probabile il verificarsi di forti sismi.

Aree geografiche a rischio: Giappone, Pakistan, Russia.



 












Per quanto riguarda l’Italia, anche se il Governo è dimissionario, argomento del periodo sarà l’incremento della pressione fiscale e il peggioramento del benessere pubblico, e questo potrà dar luogo a vibranti contestazioni.


















Per quanto riguarda l’Astro-Meteo, avremo prevalenza di piogge e vento anche se accompagnati da un clima sostanzialmente più caldo del consueto.





Di Laura Poggiani – Tutti i diritti riservati.